Carloforte - Sardegna

Carloforte: L'isola nell'isola

Carloforte in Sardegna del sud nell'isola di san pietro; è una cittadina turistica della nuova provincia di Carbonia-Iglesias a circa 10 Km da Portoscuso, nella regione del Sulcis-Iglesiente.

La caratteristica di Carloforte che sicuramente più incuriosisce è il fatto che nella sardegnache viene assolutamente sempre accomunata alla lingua sarda, qui si parli una variante del genovese antico, il tabarchino. Infatti carloforte fu colonizzata da genti originarie di Pegli (in liguria) che si erano stabiliti in un'isola della tunisia, Tabarca appunto, ed in un secondo momento, veri e propri genovesi si spostarono in questa isola della sardegna.Il Comune di Carloforte è anche comune onorario della provincia di genova come anche la vicina Calasetta.

A carloforte è molto sentita la vicinanza con la cultura genovese; infatti in ogni angolo della cittadina si possono ritrovare tracce dell'influenza genovese; a cominciare dalla appartamenti e dall'aspetto delle abitazioni e delle strade per finire con i costumi e le tradizioni che i carlofortini hanno mantenuto vive sull'isola di San pietro nel corso dei secoli; a dispetto delle influenze della vicina sardegna.La città spagnola di alicante è gemellata con Carloforte

Carloforte basa buona parte della sua vita economica sul turismo e la pesca, attività questa che ha comunque i suoi risvolti turistici, qui più che in qualunque altra località della sardegna.Famosissima è la Tonnara di Carloforte che ha, come la antica tonnara di portopaglia e quella di portoscuso, uno svolgimento pittoresco e affascinante. La tonnara di carloforte è stata fondata nel 1698 sull'isola piana, situata a nord dell'isola di san pietro, anche se ora si è spostata più a sud, in località la punta, vicinissima allo stabilimento di Carloforte

La costa settentrionale e occidentale dell'isola di san pietro è la più selvaggia ed incontaminata. E' caratterizzata dal susseguirsi di faraglioni a picco sul mare, che arrivano anche a 150 metri di altezza. Partendo dalla Punta, dove troviamo gli antichi stabilimenti delle tonnare e proseguendo verso occidente incontriamo Calalunga, le Tacche Bianche, il canale di Memerosso. Da non perdere sono la grotta di Punta delle oche e la grotta di Nasca. Suggesstivo è il fiordo di Calavinagra. Sempre verso ovest incontriamo Calafico, e successivamente Capo Sandalo con il suo caratteristico faro.

Torna su località turistiche

L'unica spiaggia della costa ad ovest è La Caletta. Procedendo verso sud la costa diventa nuovamente rocciosa. Qui troviamo alcuni luoghi caratteristici quali La Conca, dove nelle immediate vicinanze, si trova una piscina naturale scavata nella roccia dagli agenti atmosferici. La costa della Mezzaluna è invece caratterizzata da una serie di grotte raggiungibili solo tramite un'imbarcazione. Proseguendo verso sud si incontra la prima spiaggia della costa meridionale: la spiaggia delle Chinolle.

Da questa spiaggia in poi si alternano sulla costa spiagge e scogliere. La spiaggia del Lucchese, La Bobba, la spiaggia di Guidi, Puntanera, il Giunco, la spiaggia più estesa dell'Isola lunga qualche Km e la più vicina al porto. Meravigliose Le Colonne, due faraglioni di roccia che con la loro figura imponente emergono dal mare, molto vicini alla piccola caletta della Bobba, di fronte alla costa dell'Isola di Sant'Antioco.

A Carlofortela sagra senza dubbio più importante e rinomata è la sagra del tonno, manifestazione nota come Girotonno, che ha luogo nell'ultima domenica di maggio. Sagra in cui il famoso tonno carlofortino viene offerto al pubblico nelle più varie preparazioni, ad opera dei ristoranti della cittadina. Durante la festa il paese si immerge in una stupenda atmosfera che ogni anno richiama turisti ed esperti dalle più remote parti del mondo. Molto sentite anche la sagra del cous cous e la ricorrenza di San giovanni Battista oltre alle feste religiose dedicate alla Madonna dello schiavo, patrona di carloforte e a San Pietro patrono dei pescatori

Torna su località turistiche
  1. Carloforte: l'isola nell'isola
  2. Carloforte: l'antica tradizione delle tonnare della Sardegna
  3. Carloforte: la costa occidentale
  4. Carloforte: Le spiagge
  5. Carloforte: Le tradizioni e le sagre

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!

Home|Appartamenti|Da visitare|Contattaci|Dove siamo|Tariffe|Meteoweb design e web marketing by iSardegna.com

Conclusioni finali

E una località pittoresca, certamente la più affascinante e caratteristica del meridione sardo, la particolarità di un'isola in cui i sardi parlano genovese, un borgo turistico che vede nel turismo il suo presente ed il suo futuro ma che ha saputo conservare intatte le proprie tradizioni facendo della propria singolare storia un motivo di interesse che ogni anno attrae migliaia di visitatori.Carloforte l'isola genovese della sardegna